gare

gare

Una maledizione non è un qualsiasi tipo di disagio considerato riscosso tramite un'abilità soprannaturale, come per esempio un incantesimo, una preghiera, magico, stregoneria, o un dio o un'anima, o una forza tutta pura. Si potrebbe pensare a quasi tutti gli incantesimi che inducono lesioni irreversibili attraverso una fornitura esterna, per incanto scritto, artefatti o forse l'uso di un incantesimo verbale. Le difficoltà causate dalle maledizioni possono includere danni e malattie fino alla partenza, inoltre potrebbero rivelarsi efficaci immediatamente o potrebbero rimanere inattivi per decenni e interessare intere linee domestiche.

Lo apprezzeremmo, caro utente, che puoi sostenerci contribuendo semplicemente cliccando sugli annunci che ti interessano, è la nostra unica fonte di reddito dal portale.

Le maledizioni si trovano in tutto il mondo dall'Hindu Fakir (chi ha la capacità di benedire e maledire?), all'africano insieme al voudun . afroamericano (anche se l'immagine preferita delle bambole Voodoo è in realtà forse non correlata con l'autentico voudun), nell'opinione mediorientale e mediterranea dal malocchio (il conferimento di una maledizione con uno sguardo malevolo o involontario), nelle nozioni italiana e olandese della Pennsylvania.

Il modo più comune di porre una maledizione sarebbe con l'effigie o anche con il "poppet", quella sarà una foto o una rappresentazione della vittima o anche dell'uomo che di solito viene danneggiato (a volte indicato come "immagine magica"). Le effigi di cera erano (e sono ancora, nelle regioni) prevalente all'inizio dell'India, Persia, Egitto, Africa ed Europa, tuttavia anche le effigi possono essere fatte di legno, argilla o stoffa riempita. Molte volte, che l'effigie è dipinta o contrassegnata per sembrare la vittima, inoltre si pensa che più l'effigie assomigli alla vittima, maggiore è la vittima colpita una volta che l'effigie viene danneggiata o distrutta. L'idea che sostiene l'uso delle effigi è il fatto che la "magia simpatica": mentre l'effigie è danneggiata, quindi la vittima è danneggiata; una volta distrutta l'effigie, o così la vittima scade.

streghe, stregoni e sciamani nel corso della storia hanno giocato sia benedizioni che maledizioni essendo un'agenzia per gli altri (di solito a pagamento). La combustione di personaggi di argilla e cera è stata ampiamente utilizzata nelle maledizioni durante i secoli bui e il Rinascimento in Europa da molte streghe, come chiarito dal re Giacomo I d'Inghilterra nel suo 1597 pubblicazione “Daemonologie”. Un'altra opzione per questa fusione di effigi sarebbe quella di attaccarle insieme con ganci, spine o anche coltelli. Cuori di animali, cadaveri di creature o oggetti come dinosauri che si decompongono immediatamente, sono stati anche sepolti nella terra insieme a ciondoli laterali che chiedono che la tua vittima scada mentre gli oggetti puzzano.

Oggetti maledetti (oggetti rubati o presi ai legittimi proprietari o saccheggiati da un rifugio) si presume che attirino controversie sui propri proprietari.